Skip to main content

Nell’arco del biennio da allieva 2013-2014: dopo i due piazzamenti in finale ai nazionali under 18 (11ª nel martello e 17ª nel peso) nel ’13, ha vinto il bronzo nel martello ai campionati italiani allieve (’14), anno in cui è stata presente anche negli assoluti di Rovereto in cui però non ha piazzato nessuna misura valida, nei tre lanci di qualifica per la finale.

Durante il biennio da juniores nel 2015-2016 ha vinto cinque su sei finali da lei disputate, con due titoli di categoria: argento nei giovanili agli invernali di lanci, oro agli italiani under 20 e quinto posto negli assoluti di Torino (’15); successione di oro, argento bronzo (’16) nell’ordine ai giovanili negli invernali di lanci, ai nazionali juniores ed agli assoluti di Rieti.

In ambito internazionale, nel luglio del ’15 ha preso parte agli Europei juniores di Eskilstuna in Svezia non andando oltre le qualificazioni alla finale; nel bimestre giugno-luglio del ’16 è giunta al settimo posto prima in Tunisia ai Mediterranei under 23 di Tunisi (da junior) e poi ai Mondiali under 20 di Bydgoszcz in Polonia.

Nel corso della stagione agonistica 2017 ha centrato un en plein di titoli ai vari campionati italiani, quattro vittorie su quattro, nell’ordine: promesse ed assolute agli invernali di lanci, italiani under 23 e nazionali universitari.

Il 12 marzo ha disputato la Coppa Europa invernale di lanci under 23 svoltasi nell’isola spagnola di Gran Canaria, terminando la gara del martello al sesto posto complessivo.

Il 24 giugno ha esordito in Francia a Villeneuve-d’Ascq (Lille) con la maglia della Nazionale seniores in occasione dell’Europeo per nazioni, concludendo la gara in nona posizione.

Il 68,24 metri di primato personale, realizzato il 2 giugno del 2017 a Modena in occasione del Trofeo “Goldoni-Benetti”, le permette di: essere la primatista italiana all time tra le promesse (migliorando di un centimetro il precedente record del 2002 che apparteneva a Clarissa Claretti), collocarsi al quarto posto nazionale dietro la primatista italiana assoluta Ester Balassini (73,59 m), Clarissa Claretti (72,46 m) e Silvia Salis (71,93 m) ed anche detenere la leadership italiana stagionale.

Sara Fantini è nella top five in altre tre liste giovanili italiane: con un personale di categoria pari a 62,31 metri, è la seconda migliore italiana di sempre tra le juniores dietro Laura Gibilisco leader con (64,01 m) e seconda anche fra le allieve con 65,99 metri, alle spalle di Lucia Prinetti Anzalapaya (70,27 m col peso da 3 kg; quarta all time tra le italiane under 18 (55,60 metri col peso da 4 kg).

Nel biennio da junior 2015-2016 ha terminato entrambe le stagioni al quinto posto nelle graduatorie italiane.
È allenata dalla madre Paola Iemmi e da Marinella Vaccari Zanetti (tecnico della primatista italiana assoluta Ester Balassini).